Fatti&Storie

"A colpire il petrolio missili cruise da base Iran"

arabia saudita

Con "altissima probabilità" l'attacco di sabato alle due maxi raffinerie saudite è  stato lanciato da una base in Iran vicino al confine con l'Iraq. E' quanto hanno stabilito - secondo la Cnn che cita fonti vicino alle indagini - gli investigatori americani e sauditi. L'attacco è stato compiuto con l'utilizzo di missili cruise - insieme a droni - che volano a bassa quota e la loro traiettoria era da nord della centrale petrolifera di Abqaiq, che è stata colpita da più di una decine di proiettili nelle prime ore di sabato mattina.

Cruise.    I missili, secondo l'attuale valutazione degli investigatori, hanno sorvolato il sud dell'Iraq e lo spazio aereo kuwaitiano prima di raggiungere i loro obiettivi. Lunedì il Kuwait ha annunciato di aver avviato un'indagine sui rapporti di avvistamenti di droni o missili poco prima che gli obiettivi sauditi fossero colpiti.

Articoli Correlati
Fatti&Storie