Sport

Torino-Lecce 1-2 I granata steccano, niente vetta

Calcio

CALCIO Il Torino perde in casa 1-2 con il Lecce e manca l’occasione di raggiungere il  primo posto con  l’Inter (scavalcando i cugini della Juventus).  Mazzarri non ha rinunciato al suo 3-5-2, ma stavolta  ha  scelto Berenguer come spalla di Belotti, sempre più leader, con Zaza e il neo acquisto Verdi partiti dalla panchina. Aina ha preso  il posto dell’infortunato Ansaldi sulla corsia mancina. I granata,  inizialmente abbastanza imballati, si sono trovati di fronte la squadra di  Liverani,  ben organizzata ma che   all’inizio ha badato a controllare puntando sulle iniziative personali di Lapadula e Farias in fase offensiva. Proprio da un’iniziativa  di Farias,  brasiliano ex Cagliari, è arrivata la doccia fredda. Il gol del  Lecce è maturato  al 34’: dribbling su Meité e tiro, Sirigu respinge ma non può nulla sulla ribattuta corta. Nel secondo tempo entra Zaza al posto di Berenguer e si procura il rigore del pareggio, trasformato dal Gallo Belotti al 58’. La squadra di Mazzarri si butta in avanti per cercare la vittoria che le avrebbe garantito l’aggancio all’Inter in vetta alla classifica . E invece alla distanza è uscito fuori un Lecce molto ben disegnato da Liverani, che ha trovato il gol dell’1-2 al 74’: conclusione di Calderoni, Sirigu devia ma Mancosu mette in rete con un tap-in. Al 98’ il Var valuta un rigore per trattenuta di Rispoli su Belotti: rigore non concesso. Il Torino stecca e resta a 6 punti. 

Articoli Correlati
Sport