Sport

Roma-Sassuolo 4-2 Giallorossi a trazione anteriore

Calcio

CALCIO Prima vittoria stagionale e poker servito al Sassuolo: la Roma di Fonseca supera 4-3 gli emiliani Olimpico. Tutto semplice per i giallorossi che, grazie ad un primo tempo stradominato, sono riusciti a mettere in ginocchio gli uomini di De Zerbi, di sicuro troppo molli e disattenti in fase difensiva. La domanda da farsi, a questo punto è questa: merito della Roma o demerito del Sassuolo? Cristante, Dzeko, Mkhitaryan (subito a segno alla prima da romanista) e Kluivert sono gli autori dei 4 gol che i neroverdi, nonostante tanto cuore e la doppietta di Berardi, non sono riusciti a rimontare nel secondo tempo.

Classifica rivitalizzata
  La Roma, dopo i due pareggi nelle prime due gare di campionato, riprende quota in classifica  e guadagna terreno  alle spalle delle big per mettere subito nel miriono la zona Champions. Da notare che Kluivert è stato inizialmente preferito al gioiello Zaniolo, segno che Fonseca conta molto sulla sua rosa. gara da incorniciare da parte di Pellegrini, ispiratore di ogni manovra. Dietro l’attacco promossa la linea di mediani: Veretout, altro debuttante convincente,  ci ha messo  la corsa  e Cristante potenza, precisione e pure un gol. La difesa però si addormenta ancora, permettendo la doppietta a Berardi: insomma se l’attacco gira a mille, il pacchetto arretrato si inceppa ancora spesso e volentieri.

Amnesia “normali”
Per Fonseca, però, gli inciampi della difesa sono «normali»: « la squadra ha fatto una grandissima partita, abbiamo avuto la capacità di pressare alti e rubare palla per ripartire. Dopo il 4-0 qualcosa abbiamo ceduto ma è normale visto che molti giocatori venivano da impegni con la nazionale». E poi: «Abbiamo cambiato alcune cose - rileva Fonseca - Pellegrini ha giocato più avanti e con Veretout e Mkhitaryan abbiamo trovato più capacità di fare possesso e giocare in verticale. Ho capito che dovevo adattarmi alle dinamiche del campionato».

Articoli Correlati
Sport