Meteo
 


Fatti&Storie

Ue, è Paolo Gentiloni il commissario agli Affari economici

Ue

Come preventivato, è Paolo Gentiloni il commissario agli Affari economici della Ue. Equilibrio di genere con 12 donne e 14 uomini, otto vice presidenti, tre dei quali esecutivi e con ampie deleghe, focus su clima e transizione digitale e un ruolo geopolitico forte. Ursula von der Leyen traccia linee e priorità della prossima Commissione europea, indica il profilo dei 26 commissari che la affiancheranno per i prossimi cinque anni e parla di una «una squadra equilibrata che mette insieme esperienza, competenza e giovani». 
Un ruolo di primo piano per l’Italia: a Paolo Gentiloni, uno dei due ex premier della squadra oltre al lettone Valdis Dombrovskis, la prossima presidente dell’esecutivo Ue affida gli Affari Economici, un portafoglio economico di peso, mai ottenuto da Roma in passato. Gentiloni, oltre al ruolo di arbitro dei conti dei 27, avrà il compito di realizzare una proposta di web tax europea entro il 2020 e di un piano per combattere la disoccupazione. Il vicepresidente Dombrovskis comunque coordinerà il settore economia: in materia di bilanci pubblici «qualsiasi decisione finale viene presa dal collegio dei commissari. Queste decisioni vengono prese insieme» ha precisato la presidente von der Leyen rispondendo a chi le ha chiesto chi deciderà in materia di conti pubblici. «Sì alle regole - le prime parole di Gentiloni - ma passiamo a politiche di blancio espansive. Tutta la Ue ha traguardi comuni».  
Sul delicato dossier per l’immigrazione Von der Leyen ha promesso un «investimento importante» per evitare le partenze, l’impegno a combattere i trafficanti e ha indicato come «priorità» quella di riformare il trattato di Dublino.

Questo l'organigramma completo della Commissione europea guidata da Ursula von der Leyen. 

- Helena DALLI (Malta): commissaria all’Eguaglianza
- Valdis DOMBROVSKIS (Lettonia): vice presidente esecutivo Commissario ai Servizi Finanziari
- Elisa FERREIRA (Portogallo): commissaria alla Coesione e alle Riforme
- Mariya GABRIEL (Bulgaria): commissaria all’Innovazione e alla gioventù
- Paolo GENTILONI (Italia): commissario agli Affari economici
- Sylvie GOULARD (Francia) commissaria al Mercato Interno e Industria
- Johannes HAHN (Austria): commissario al Bilancio e all’amministrazione
- Phil HOGAN (Irlanda): commissario al Commercio
- Ylva JOHANSSON (Svezia): commissaria Affari Interni
- Věra JOUROVÁ (Repubblica Ceca): commissario ai Valori e alla Trasparenza
- Stella KYRIAKIDES (Cipro): commissario alla Salute
- Janez LENARČIČ (Slovenia): commissario alla gestione delle crisi
- Rovana PLUMB (Romania): commissaria ai Trasporti
- Didier REYNDERS (Belgio): commissario alla Giustizia
- Margaritis SCHINAS (Grecia): vice presidente con delega all’Immigrazione
- Nicolas SCHMIT (Lussemburgo): commissario al Lavoro
- Maroš ŠEFČOVIČ (Slovacchia): vicepresidente e commissario alle relazioni interistituzionali
- Kadri SIMSON (Estonia): commissaria all'Energia
- Virginijus SINKEVIČIUS (Lituania): commissario Ambiente e Oceani
- Dubravka ŠUICA (Croazia): vicepresidente con delega alla Democrazia e Demografia
- Frans TIMMERMANS (Olanda): vice presidente esecutivo per il Green deal
- László TRÓCSÁNYI (Ungheria): commissario al vicinato e allargamento
- Jutta URPILAINEN (Finlandia): commissario Affari Interni
- Margrethe VESTAGER (Danimarca): vicepresidente esecutivo per il digitale - Commissaria alla Concorrenza 
- Janusz WOJCIECHOWSKI (Polonia): commissario all’Agricoltura
- Josep BORRELL FONTELLES (Spagna): Alto Rappresentante per la Politica Estera e la Sicurezza  

Articoli Correlati
Fatti&Storie