Meteo
 


Spettacoli

Con Jammin’ la musica è giovane

Serena Brancale

ROMA «Questo è il nuovo mondo, restituito dai suoi più giovani artisti, in fase con le vibrazioni del nostro tempo, interpreti asincroni di una realtà sociale che ogni giorno di più appartiene loro e sempre meno alle generazioni precedenti, in una proiezione evolutiva che deve inevitabilmente esprimerne intenti e ideali». Parola di Stefano Mastruzzi, direttore artistico con Francesca Gregori di Jammin’, rassegna promossa dal Saint Louis dedicata ai gruppi emergenti e alla scoperta di nuovi talenti, in programma da stasera al Parco della Musica. Anche quest’anno il festival, alla XVII edizione, proporrà una selezione accurata di giovanissimi artisti, jazzisti, cantautori, compositori e autori che si esibiranno nel corso delle varie serate (le altre si terranno 13, 17, 18 e 24 settembre) presentando  il proprio progetto di musica originale, accanto ad artisti già affermati come Serena Brancale e Natalio Mangalavite. A inaugurare saranno stasera Telemagenta, un  progetto sperimentale in cui l'elettronica si fonde con il soul, la giovane cantautrice salentina Laura Delle Rose, il chitarrista e compositore classe 1983 Alessandro “Alexjem” Lamoratta e NeuF, formazione nata lo scorso anno dall’incontro fra Davide Conti e Domino Spada. Venerdì sarà la volta di Bartenders, Natalia Meyer e NooM (Info: ticketone.it).

 

 

STEFANO MILIONI

Spettacoli