"Costa quanto New York". Briatore contro il caro trasporti per la Sardegna

  Il suo Billionaire ha appena compiuto vent'anni ma Flavio Briatore sale alla ribalta delle cronache per un altro motivo. Tutto è cominciato sul suo profilo Instagram dove il miliardario si è lamentato del 'caro trasporti' per raggiungere l'isola a lui più cara, la Sardegna. Il noto imprenditore ha postato sul social la sua protesta: "#easyjet#olbia/Milano 2 adulti e 1 bambino...1.580 solo andata ...vi sembra normale 55 mn di volo con la stessa cifra vai a Ny e poi ci lamentiamo che la Sardegna è vuota".         Visualizza questo post su Instagram                   #easyjet #olbia/Milano 2 adulti e 1 bambino...1.580 € solo andata ...vi sembra normale 55 mn di volo con la stessa cifra vai a nyny e poi ci lamentiamo che la Sardegna é vuota!! Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio) in data: 12 Ago 2019 alle ore 1:14 PDT   Sono arrivate quasi immediate le risposte di chi gli ha voluto ricordargli lo stato delle spiagge della Regione, sempre affollate, e avanzato l'ipotesi che sia solo il suo locale, forse, ad aver subito un calo di presenze. Ma sono stati anche tanti quelli che hanno dato ragione al tema sollevato da Briatore, ricordando anche l'alto costo dei traghetti per arrivare in Sardegna. Anche il presidente dell'Anci Sardegna, Emiliano Deiana, su Facebook ha polemizzato col fondatore del Billionaire. "Ebbè, e oggi Briatore non ci ha insegnato nulla su come vivere, operare, lavorare, condurre la nostra vita in Sardegna?"  La denuncia di Briatore arriva pochi giorni dopo l'annuncio, sempre su Instagram, della sua nuova realtà politica: il Movimento del Fare. Un movimento che è stato descritto come “una proposta forte e concreta, indipendente da qualsiasi partito attualmente presente nel panorama politico italiano". Una risposta alla crisi di governo e all'incapacità delle istituzioni di dare risposte concrete ai bisogni del Paese.    AGI