Fatti&Storie

L'hotel di lusso? Scontato in fascia diurna e serale

hotel

Prenotare camere d’albergo e relativi servizi in fascia diurna, dalle 9 del mattino alle 24, a una tariffa scontata anche del 70% rispetto alla notte. Si può fare con DayBreakHotels, la startup che rivoluziona l’idea di hotel rendendo accessibili a tutti esperienze extralusso in hotel a 5 stelle. 

Daybreaker. Con DayBreak nasce una nuova categoria: i daybreaker, un’altra idea di viaggiatore che riesce a trovare spazio per sé, nella propria città,  nei ritagli di tempo o nelle ore d’attesa quando è fuori per una riunione. Il dayBreaker è chi sa trasformare le ore perse  in momenti di relax. Con un canale di distribuzione online dedicato non solo alle camere ma a tutti i servizi dell’hotel dalle sale meeting alle spa, senza dimenticare piscine e ristoranti, il mercato alberghiero si apre per la prima volta ai viaggiatori in giornata e a chi in una città ci vive, a chi magari cerca anche in trasferta le comodità di  “una seconda casa” o di  “un secondo ufficio”, oppure desidera una destinazione extralusso dove concedersi una mini-vacanza a prezzi prima inimmaginabili. Le soluzioni più richieste: camera matrimoniale diurna (10-18) o serale (18-24) con accesso Spa o con jacuzzi in camera, camera matrimoniale diurna (10-18) o serale (18-24) con aperitivo di benvenuto e pranzo/cena servito in camera, camera matrimoniale diurna con accesso alla Spa in esclusiva per 2 ore.

Hotel.  Con DayBreakHotels.com gli alberghi hanno nuove opportunità di guadagno in un mercato a bassissimo livello di concorrenza (a differenza di quello del pernottamento notturno caratterizzato da una concorrenza elevatissima). Nasce così per gli hotel l'opportunità di avere linee di ricavi completamente nuove: una camera può essere venduta  due volte in una stessa giornata,  i servizi dell’hotel, poi, resi disponibili anche ai dayBreaker (bar, ristorante, business center) generano altro fatturato. Non solo: DBH dà alle strutture partner la possibilità di attrarre clienti distanti dal mercato alberghiero che, senza il bisogno di pernottare, possono comunque diventare buoni referral per l’hotel. Inoltre, come si evince dal report sui megatrend realizzato da Skift, punto di riferimento per le tendenze travel mondiali, l’hotel del futuro sta cambiando pelle: per la prima volta amplia la sua offerta ai residenti della città, un mercato 100 volte più grande di quello dei turisti.

Startup. Nata dal 2013, la startup DayBreakHotels.com, ha più di 4000 alberghi di lusso partner, in 16 Paesi, tra cui UK, Francia, Spagna, Cile, Argentina, Russia, Germania ed Emirati Arabi.  L’Italia è il 1° mercato, seguito dal Regno Unito, ma in generale circa 100 hotel al mese si affiliano al portale e  negli ultimi mesi, DBH ha fatto registrare una crescita in tutta Europa.  Tutti gli hotel sono sia indipendenti che appartenenti alle principali catene alberghiere, tra cui Starwood, NH Hotels, Accor, UNA Hotels, Starhotels, Radisson, Melià, Hilton, IHG, Holiday Inn, WorldHotel e Best Western.

Fatti&Storie