Fatti&Storie

Tinto Brass in ospedale “Non in pericolo di vita"

Cronaca

ROMA Il regista Tinto Brass, maestro del cinema erotico italiano, è ricoverato a Roma in terapia intensiva all'ospedale Sant'Andrea da ieri mattina. Brass, 86 anni, aveva  avuto un ictus nel 2010  e, a quanto si apprende dalla moglie, Caterina Varzi, ha avuto un malore che ha richiesto un ricovero urgente in ospedale. Qualche ora dopo i medici hanno  fatto sapere che Tinto Brass «non è in pericolo di vita, è in discrete condizioni generali, vigile e collaborante».  Il regista è stato quindi sottoposto  a ulteriori esami.
Nato a Milano il 26 marzo 1933, Brass ha iniziato la sua lunghissima e densa carriera negli anni Sessanta con film storici come “La chiave” con Stefania Sandrelli, “Miranda” con Serena Grandi, “Capriccio” con Francesca Dellera, “Senso ‘45” con Anna Galiena.

I nuovi progetti
Il regista stava anche seguendo altri progetti: una nuova versione di «Paprika», suo film erotico degli anni ‘90; da settembre avrebbe voluto aprire la casa di Isola Farnese alle proiezioni di «Salon Kitty» (1975) a gruppi di studenti «per far capire attraverso il cinema cosa ha fatto il nazismo dell’essere umano».

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie