Fatti&Storie

Rifiuti, rimosse 1.400 tonnellate

Roma

ROMA cittàL’ordinanza regionale firmata la scorsa settimana, unita all’impegno straordinario di Ama per la raccolta, e soprattutto alle province del Lazio che stanno accogliendo la spazzatura di Roma, comincia a dare i primi frutti.

Secondo le prime stime nella giornata di ieri sono state tolte dalle strade della Capitale 1.400 tonnellate di rifiuti, oltre la metà del 2.100 tonnellate che ogni settimana, da oltre un mese, restano sui marciapiedi o nei cassonetti stracolmi. I numeri sono stati resi noti ieri pomeriggio dall’assessore regionale all’Ambiente Massimiliano Valeriani, che ha dichiarato: «La collaborazione tra le istituzioni sta producendo i suoi effetti e lo dimostra anche l’esito positivo della riunione tecnica che si è svolta questo pomeriggio tra Regione, Roma capitale e Ama. Nel rispetto del cronoprogramma stabilito dall’ordinanza, sono state pulite 360 aree sensibili della Capitale (vicino a scuole e presidi sanitari) e installati 390 cassonetti che vanno a sostituire quelli che nelle scorse settimane sono stati dati alle fiamme».

Ieri è partita anche la cabina di regia permanente per la riorganizzazione del servizio di pulizia e il decoro della città, che coinvolge Campidoglio, Ama e tutte le organizzazioni sindacali. La situazione sarà monitorata costantemente e i risultati operativi saranno resi noti ogni otto ore.

Articoli Correlati
Fatti&Storie