Fatti&Storie

Sos rifiuti: è rebus per mille tonnellate

Roma

ROMA Nonostante l’ordinanza regionale firmata la scorsa settimana, che dispone il conferimento dei rifiuti romani in tutti gli impianti del Lazio, l’emergenza rifiuti non è ancora risolta, come ammesso ieri da Ama.

«Roma ha bisogno, in questa fase molto complessa, di trovare spazio per collocare a trattamento almeno 2.100 tonnellate di rifiuti indifferenziati a settimana. Gli impianti del Lazio, che a seguito dell’ordinanza e dopo i nostri appelli hanno risposto, offrono maggiori spazi per sole 1.100 tonnellate. Persiste dunque, nella programmazione dei flussi rimodulabile da lunedì 8 luglio un deficit di almeno 1.000 tonnellate da allocare nei prossimi sette giorni». Lo ha spiegato ieri la presidente della partecipata, Luisa Melara, che ha rinnovato l’appello a differenziare i rifiuti e a ridurre la produzione di immondizia.

Ieri l’impianto Tmb Ama di Rocca Cencia era aperto e lavorava a ritmi forzati. Nella stessa giornata la sindaca è tornata davanti agli impianti Rida di Aprilia (Latina), che come ogni domenica sono chiusi, accusando la Regione di inadempienza. A stretto giro la risposta dell’assessore laziale all’Ambiente Massimiliano Valeriani, che ha ricordato che l’ordinanza parte da oggi.

Articoli Correlati
Fatti&Storie