Spettacoli

Quaregna racconta gli emigrati dall’Italia

Cinema/La seconda patria

ROMA Quando i migranti eravamo noi. Quando  sono partite dall’Italia circa 30 milioni di persone. È a quel passato, non troppo remoto, che bisogna puntare gli occhi per ricordare chi siamo e cosa dobbiamo essere con  i migranti di oggi. “La seconda patria” di Paolo Quaregna (dall’8 luglio  nelle sale per un tour estivo di proiezioni-evento e dibattiti) racconta un capitolo di questa storia: la vicenda dei migranti italiani in Canada, nel Quebec, uno dei luoghi che accolse più concittadini dalla seconda metà del secolo scorso, senza che nessuno li  considerasse invasori.

Oggi i cittadini di origine italiana  nel mondo sono circa 70 milioni ed è su questo che vuol far riflettere il film, seguendo una famiglia partita dalla Puglia decenni fa, arrivata in Belgio, poi volata a Toronto e ora nel Grande Nord canadese. Riflessione necessaria. 

SILVIA DI PAOLA

Spettacoli