Fatti&Storie

Case occupate: già 325 quelle liberate nel 2019

Milano

cittàDal primo gennaio al 30 giugno 2019 si è passati da 4.487 immobili occupati abusivamente, di cui 3.467 di Aler e 1.020 di MM, a 4.162 immobili occupati abusivamente, di cui 3.243 di Aler e 919 di MM, per un totale di 325 immobili liberati. Il dato è emerso ieri in prefettura, dove, davanti al padrone di casa, Renato Saccone, si è riunito il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, alla presenza dell’assessore regionale Stefano Bolognini, a quello del Comune di Milano Gabriele Rabaiotti, al presidente Aler Mario Angelo Sala e al dg di MM, Stefano Cetti. È stato stabilito di proseguire nella strategia adottata per ridurre ulteriormente le occupazioni, anche attraverso un potenziamento dei servizi di controllo. Il ministro Salvini si è complimentato, a distanza, con le forze dell’ordine, promettendo nuovi provvedimenti e nuove circolari del governo. Gli interventi di riqualificazione urbana ritenuti prioritari dal Comune e dalla Regione riguardano in particolare via Gola, via Bolla e via Quarti.
Sono emersi dati, anche, sul fabbisogno abitativo. Il Comune e MM hanno specificato che, entro aprile 2021, verranno ristrutturate 3.000 unità, di cui 909 già recuperate ed assegnate agli aventi diritto a maggio 2018. Sono 1.000, invece, gli alloggi di Aler che, entro il 2019, sull’intera provincia, verranno ristrutturati per far fronte alla domanda.

Articoli Correlati
Fatti&Storie