Fatti&Storie

Un ciclone di caldo bollino rosso in 16 città

caldo

ROMA.  Sarà un pallino rosso fuoco a segnare la giornata di domani sul calendario meteo di questo inizio estate. Eccolo il picco della prima ondata di calore africano, che già nelle ultime ore sta facendo boccheggiare l'Italia. Domani , secondo il bollettino di monitoraggio delle ondate di calore del ministero della Salute, saranno 16 le città da “bollino rosso”, ossia con un livello di rischio per l’intera popolazione. Si tratta di Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Frosinone, Latina, Milano, Napoli, Perugia, Rieti, Roma, Torino, Venezia, Verona e Viterbo. Oggi invece le città con allarme rosso saranno 6: Bolzano, Brescia, Firenze, Perugia, Rieti e Roma. Le temperature massime sono alte ovunque con picchi di 39 gradi a Bolzano, Brescia, Milano e Firenze, 38 a Bologna e 37 a Roma. 
Giugno record
Dal punto di vista climatico, è stato un giugno record: le temperature previste in queste ore sono valori che non si raggiungevano da oltre 100 anni. Il caldo da”bollino nero” ci sarà soprattutto al nord: in Piemonte ad esempio, in città come Alessandria, Asti e Vercelli dove il ribollire dei termometri li spingerà fino a valori prossimi ai 42-43 gradi polverizzando tutti i record precedenti. Clima rovente anche sul resto del settentrione: a Pavia, Milano, Bolzano, Rovigo, Padova e poi Ferrara e Bologna con valori compresi fra i 39 e 41°C. Situazione analoga in alcune zone del Centro Italia: in Toscana, ad esempio, Firenze e Prato arriveranno agli stessi picchi di 39-40°C. Anche Roma farà la sua parte seppur con temperature lievemente inferiori ed attestate sui 36-37°C. In controtendenza, il sud, dove si potrà respirare un’aria più salubre. 
Inquinamento
L’ondata di calore - spiega il climatologo e fisico del Cnr, Antonello Pasini - «sarà preoccupante non soltanto per il disagio fisiologico, ma anche per quei fenomeni di inquinamento che avvengono in condizioni di grande soleggiamento, alte temperature e stasi di aria, specialmente nelle grandi città».
In Europa
Anche il resto d’Europa è interessato da temperature piuttosto elevate.  In Germania il caldo sta costringendo le autorità ad affrontare le nudità dei proprio concittadini. In Brandeburgo la polizia ha postato su Twitter due foto di un uomo alla guida della moto completamente nudo, con indosso solo casco e sandali.

Articoli Correlati
Fatti&Storie