Fatti&Storie

Repubblica, la metro riapre tra le polemiche

Roma

ROMA Ci sono voluti 246 giorni perché la fermata della metro Repubblica riaprisse i battenti. La stazione era stata chiusa dopo il cedimento di una scala mobile che il 23 ottobre 2018 provocò diversi feriti tra i tifosi del Cska Mosca. Ieri sono tornate in funzione quattro scale mobili su sei. Restano ferme quella coinvolta nell’incidente e la sua gemella, e non c’è una data per la loro riparazione.

La riapertura della stazione è stata salutata con molta ironia dal Comitato per la riapertura della stazione, formato dai cittadini e proprietari degli esercizi commerciali di zona, con tanto di spumante e torta a 246 candeline, tante quanti i giorni di chiusura. «Milano festeggia le Olimpiadi e Roma festeggia la riapertura di metro Repubblica», ha commentato Angelo Mantioni, presidente del Comitato, che ha offerto ai pendolari una fetta di torta e un bicchiere di prosecco. Secondo i commercianti, a causa della chiusura della fermata i negozi hanno avuto una perdita del 70% nelle vendita, oltre al fatto che la piazza è rimasta nel degrado.

Ora si aspetta la riapertura di un’altra fermata, quella di piazza Barberini, a un passo da via Veneto e da Fontana di Trevi, chiusa dal 21 marzo per un altro guasto alle scale mobili. La fermata di Spagna era stata rimessa in funzione il 16 aprile scorso dopo un mese e mezzo di blocco.

 

Articoli Correlati
Fatti&Storie