Spettacoli

«Restiamo amici, un film sui cambiamenti possibili»

Restiamo amici Riondino Roja

CINEMA Quando l’amicizia è a prova di tutto. Del tradimento, dell’imbroglio, della truffa. Se ci credete davvero potrebbe interessarvi il film di Antonello Grimaldi (che 10 anni firmò il pluripremiato Caos Calmo, anni luce lontano da questa commedia), tirato fuori dalle pagine di Si può essere amici per sempre by Bruno Burbi, storia di un’amicizia che appartiene al passato remoto ma che furiosamente si spalma sul presente e sul futuro e storia di un indeciso Michele Riondino che, per non abbandonare l’amico inaffidabile Alessandro Roja, è pronto a tutto.

«Ho amato proprio il lato cialtrone del personaggio sempre presente – racconta Roja, che recita anche al fianco di Libero De Rienzo e Violante Placido – Mi sono divertito molto a farlo, ho ritrovato delle dinamiche tipiche delle amicizie reali perché un po’ a tutti capita di avere in un gruppo di amici persone dal carattere e dalla morale diversissimi ma l’affetto della vera amicizia è più forte di tutto ed è così radicato da rendere naturale il loro stare insieme e starci in armonia».

Vedere per credere Restiamo amici (dal 4 in sala) che Riondino, qui pediatra in lutto, padre in difficoltà e in mezzo al guado per colpa dell’amico, sintetizza cosi: «Direi che questo è un film sui cambiamenti possibili, sulle rivoluzioni che, nel bene o nel male, possiamo fare nelle nostre vite e che dipendono solo da ognuno di noi».

 

 

SILVIA DI PAOLA

 

Spettacoli