Fatti&Storie

Torino fuori dai Giochi Madamin di nuovo in piazza

#Olimpiadi2026

Anche le Olimpiadi 2026 tinte di arancione "madamin" che tornano in piazza con un flash mob davanti a Palazzo Civico perché «Torino non può essere esclusa». Lo hanno annunciato insieme con Mino Giachino dopo la decisione di assegnare a Milano e a Cortina i giochi invernali. L’appuntamento è per questa sera alle 19,30 davanti a Palazzo Civico, perché il successo delle due città «rende ancora più clamorosa l'assenza di Torino, che delle città del Nord è quella più in difficoltà, con un’economia che fatica a ripartire, con l'incognita Fca, con una periferia urbana sempre più emarginata, con il settore dell'edilizia penalizzato dalle tasse di Monti e dalle scelte delle amministrazioni». Un affondo netto alla sindaca Chiara Appendino che in questi giorni è stata travolta dall'elenco di chi ha visto nelle Olimpiadi un’occasione tanto ghiotta quanto mancata, proprio nei giorni in cui anche per la Tav, con il via libera ai bandi, sembra esserci un diverso percorso da quello sperato dai 5 Stelle. «Non ho nessun rimpianto, ho lottato come un leone per candidare Torino con le sue valli. Ora credo che la città debba guardare avanti», replica la sindaca senza chiudere alla possibilità di una collaborazione, rilanciata anche dal capogruppo grillino al Comune, Valentina Sganga. «Abbiamo ottenuto il grande risultato delle Atp Finals battendo, noi davvero, più di 40 grandi città nel mondo, e su quelle dobbiamo investire, se altri hanno a disposizione risorse ulteriori per usare gli impianti ereditati nel 2006 si valuterà l'aderenza ai criteri di sostenibilità e si prenderà una decisione». CRISTINA PALAZZO

 

Articoli Correlati
Fatti&Storie