Fatti&Storie

Sbloccati i bandi Tav La Ue mette più fondi

TAV

ROMA Via libera da Telt all’avvio delle procedure di gara per l’affidamento dei lavori del tunnel di base della Torino-Lione, lato Italia, per un importo di circa un miliardo di euro. Il Cda di Telt si è riunito a Parigi, alla presenza della coordinatrice europea del Corridoio Mediterraneo, Iveta Radicova, del capo della Dg Move, Jean-Louis Colson, e del neo presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. La coordinatrice Radicova ha annunciato che la Ue porterà al 50% i suoi finanziamenti per i progetti transfrontalieri TEN-T. Ci sarà inoltre la possibilità di usufruire di un ulteriore 5%, in quanto il progetto della nuova linea è gestito da un promotore pubblico binazionale. L’avis de marche’s sarà pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta Europea. Telt conferma l’impegno a verificare le volontà dei due governi al termine della selezione delle candidature, prima di procedere all’invio dei capitolati di gara alle imprese.

Salvini: «Mi piacciono i treni veloci»

Intanto il vicepremier Salvini, in merito all’ipotesi di una Tav “leggera”, ha commentato: «A me piacciono i treni che corrono». Il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, parla di «giornata storica» per la pubblicazione dei bandi: «Scriverò al premier Conte, perchè l’Ue sollecita una parola chiara dal governo italiano». «La questione Tav è sul tavolo del presidente del Consiglio», ha ricordato il ministro Toninelli.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie