Opinioni

Milano-Cortina ci dice che il Sistema Paese è questo

Maurizio Guandalini

Cosa dovremo aspettare per vedere ancora un’Italia così? Le Olimpiadi invernali a Milano-Cortina per il 2026 non sono routine. Partiti, istituzioni, leader di tendenze politiche opposte, uniti per centrare l’obiettivo. Malgrado i tentennamenti iniziali si è rivelata la compattezza. Portata alla vittoria. Per chi non l’avesse capito il sistema paese è questo. Vidimazione per ora inesistente nei palazzi romani, dove i  partiti vivono delle speranze degli insuccessi degli avversari. Il bene degli italiani. La controprova ci sarà da domani. I prossimi sei anni di mise en place della vetrina dei giochi nel mondo. Milano è per immagine, e numeri, il traino. La capitale più europea. E’ cresciuta da Expo 2015. Altro appuntamento servito, oggi, per il  buon curriculum a dispetto del  crederci sempre arrendersi mai, che fino all’ultimo giorno, prima dell’inaugurazione, è stato latitante.

 Abbiamo perso per ragioni ideologiche e infantili l’assegnazione certa delle Olimpiadi 2024 a Roma. Un buco nell’acqua che ricorderemo. Frutto i incompetenza e paure sfacciate di parte della classe dirigente. Le Olimpiadi di Milano-Cortina sono i giochi della sostenibilità. Pochi costi e uso accorto del denaro pubblico. Un efficientismo che fa molto lombardo veneto. Per non ripetere Italia 90, i mondiali di calcio dello spreco. Degli hotel nel deserto e stazioni fantasma.

 Vorremmo ne potesse godere pure l’altra parte del Paese. Il Sud.  L’occasione di rimeditare la grande industria del turismo. Sfilacciata, sbilenca, che ignora le potenzialità a vantaggio della furbizia dal fiato corto. L’accoglienza gruviera, il fai da te, la cura di orticelli piccoli e dai frutti marci. So essere una lista dei buoni propositi pretenziosa, figlia del trionfalismo momentaneo. Ma perché non provarci? L’affidabilità. La responsabilità sociale da certificare nei processi di assegnazione di questi eventi. Vedi il calcio di Qatar 2024. Per non incorrere in manfrine, abbracci, sollecitazioni spudoratamente affaristiche.

MAURIZIO GUANDALINI

Articoli Correlati
Opinioni