Fatti&Storie

Pestati quattro ragazzi del Cinema America

Roma

ROMA Aggrediti nel cuore di Trastevere da una decina di ragazzi più grandi solo perché indossavano le magliette del “Cinema America”, l’associazione che da anni promuove proiezioni gratuite e dibattiti con registi e attori.

È la denuncia rilanciata domenica 16 giugno in prima persona sui social da una delle vittime David H. di 20 anni, che ha raccontato l’aggressione subita da lui e da altri quattro coetanei: «Erano le 3:30 circa, avevamo seguito la proiezione in piazza San Cosimato e stavamo rincasando. In via di San Francesco A Ripa alcuni ragazzi più grandi ci hanno urlato dietro. Uno di loro ha ordinato a me e agli altri di togliere la maglietta del Cinema America. Hanno urlato “siete antifascisti, ve ne dovete andare ”. Ho l’impressione che ci seguissero da prima».

Nel frattempo gli aggressori erano diventati una decina, il più grande dimostrava 30 anni. Uno di loro ha colpito David con una testata, procurandogli una fratura scomposta della piramide nasale (oggi sarà operato al Fatebenefratelli), un altro 20 enne è stato ferito al sopracciglio (quattro punti di sutura). Sull’aggressione indagano gli agenti del commissariato Trastevere e quelli della Digos, che hanno acquisito i referti medici e stanno analizzando i filmati delle telecamere di sicurezza della zona. La sindaca Virginia Raggi ha condannato l’aggressione.

PAOLO CHIRIATTI

Articoli Correlati
Fatti&Storie