Fatti&Storie

Famiglie, grande forbice delle due Italie che spendono

Consumi

ROMA Resta stabile la spesa media mensile per consumi delle famiglie italiane: nel 2018 è stata pari a 2.571 euro. Lo rileva l’Istat, segnalando che la metà delle famiglie spende più di 2.153 euro al mese e che permangono ampie differenze territoriali: quella maggiore è tra Nord-Ovest e Isole (circa 800 euro). Inoltre le famiglie che vivono in un’abitazione in affitto destinano oltre un quinto della loro spesa al pagamento del canone. Forte il divario anche tra ricchi e poveri. Il rapporto tra la spesa delle famiglie più abbienti e quella delle meno abbienti è pari a 5,1, anche se la disuguaglianza diminuisce lievemente per la prima volta dal 2013. Nel 2018 si è invertita infatti la tendenza all’aumento della disuguaglianza complessiva.

La spesa diminuisce

Contestualmente, però, si è invertita anche la moderata dinamica positiva delle spese per consumi in termini reali. Considerando la dinamica inflazionistica, la spesa diminuisce dello 0,9%, segnando una contrazione dopo la moderata dinamica positiva registrata dal 2014 al 2017. La composizione della spesa resta immutata rispetto al 2017: è ancora l’abitazione ad assorbire la quota più rilevante (35,1%), seguita dai prodotti alimentari e dai trasporti (11,4%). Il 6,1% delle famiglie dichiara di aver aumentato la spesa sanitaria; mentre la voce di spesa che la metà delle famiglie hanno cercato di contenere nel 2018 è stata quella per abbigliamento e calzature.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie