Sport

Vettel primo non vince per una penalizzazione

F1

Per la prima volta quest’anno Sebastian Vettel con la sua Ferrari ha tagliato per primo il traguardo del Gran Premio in Canada, ma ciononostante non ha ottenuto la sua prima vittoria, che per l’ennesima volta  è andata alla Mercedes, gidata da Lewis Hamilton. Il pilota inglese della Mercedes, al quinto successo stagionale e al 78esimo della carriera, sale sul gradino più alto del podio grazie alla sanzione che priva Sebastian Vettel della vittoria. Il pilota tedesco della Ferrari, scattato dalla pole position, conduce la gara dal primo all’ultimo metro: nel corso del 48esimo dei 70 giri, però, commette un errore finendo con le ruote sull’erba. Quando rientra in pista, allarga la traiettoria e costringe Hamilton ad alzare il piede dall’acceleratore: la condotta del ferrarista, giudicata scorretta, viene punita con una penalità di 5 secondi. Vettel taglia il traguardo per primo, ma il vantaggio su Hamilton è inferiore ad un secondo. La Ferrari, che piazza Charles Leclerc sul terzo gradino del podio, deve rinviare l’appuntamento con il primo successo in un campionato che, prima della pausa estiva, appare già ampiamente deciso. Sebastian Vettel a fine era gara era visibilmente furioso e ha denunciato che a suo avviso la penalità inflittagli non sia affatto corretta:   «Non è giusto. Dove sarei dovuto  andare?». la manifestazione della sua frustrazione è arrivata fino alla zona premiazione dove si è temuto che neanche si presentasse, e poi pur salendo di malavoglia sul podio ha spostato il cartello col numero due sulla macchina di Hamilton. Ma il risultato non cambia.  

 

Articoli Correlati
Sport