Fatti&Storie

Johnson avverte l’Europa "Pronti a non pagare il conto"

Brexit

Pronti a non pagare il conto. «I nostri amici e partner devono capire che non pagheremo fino a quando non ci sarà più chiarezza sul percorso da seguire». Firmato: il favorito alla successione di Theresa May, Boris Johnson, ex ministro degli Esteri. 
In una intervista al Sunday Times ha assicurato che se non ci sarà con Bruxelles un accordo sulla Brexit che garantisca migliori condizioni, Londra non pagherà il conto del divorzio dall'Ue, pari a circa 44 miliardi di euro. Per ottenere un «buon accordo, il denaro è un ottimo lubrificante»,  ha aggiunto avvertendo anche che Londra deve prepararsi all'eventualità di lasciare l'Ue il 31 ottobre senza una intesa. 
«Sento una vera responsabilità personale, perché ho contribuito a quel risultato nel referendum», ha detto Johnson. 
Gradimento al 43%
Secondo gli ultimi sondaggi, l'ex sindaco di Londra gode del 43% del gradimento del suo partito nella corsa alla successione di May, contro il 12% del suo primo rivale, Michael Gove, la cui candidatura però diventa ora un punto interrogativo, dopo che ha ammesso di aver assunto cocaina in passato.

Articoli Correlati
Fatti&Storie