Spettacoli

Il cinema in piazza invade la Capitale

Roma/Cinema in Piazza

ROMA Centoquattro serate a ingresso gratuito, 40 incontri con ospiti, 104 proiezioni con 104 opere differenti, 8200 mq di superficie per attività culturali, 3000 posti a sedere nelle 3 arene, da Trastevere, in piazza San Cosimato (1° giugno – 1° agosto) a Ostia, al Porto Turistico di Roma (22 giugno- 27 luglio) sino a Tor Sapienza, al Parco della Cervelletta (13 giugno-28 luglio) per un'estate di cinema per tutti. Eccolo “Il cinema in piazza”,  megamanifestazione spalmata su tutta l'estate che parte sabato con Alessio Cremonini, Alessandro Borghi, Jasmine Trinca, Milvia Marigliano, Lisa Nur Sultan e Olivia Musini che saranno tra il pubblico a presentare “Sulla mia pelle” a Trastevere, e prosegue con Matteo Garrone, Marcello Fonte, Massimo Gaudioso e Marco Spoletini che introdurranno “Dogman”, inaugurando giovedì 13 giugno l’arena a Tor Sapienza (dove lo scorso anno lo stesso Garrone presentò per otto domeniche consecutive tutta la sua filmografia), mentre Riccardo Milani e Paola Cortellesi apriranno gli incontri a Ostia domenica 23 giugno con “Come un gatto in Tangenziale”.

Non male per ragazzi che non sono né cinefili né studenti di cinema, ma giovani determinati che hanno iniziato ad animare i monumenti, le piazze e le periferie della loro città con i più grandi capolavori della settima arte, fino a riempire per sessanta notti la piazza dalla quale sono partiti per salvare il Cinema America, San Cosimato.

Da allora sono state  tante le sedi di questi ragazzi che si sono spostati di vicolo in vicolo e numerose le sfide, non ultima, dopo tre anni di  lavoro a Trastevere e molte  battaglie con l'amministrazione comunale, quella di diffondersi nella città arrivando a illuminare quartieri come Ostia e Tor Sapienza.

Come dice  Valerio Carocci, presidente dell'Associazione: «Crediamo che lo spettatore per primo debba essere considerato parte attiva della filiera cinematografica e non semplice fruitore. Il Cinema cresce con lo spirito e la partecipazione attiva del pubblico e non morirà mai se continueremo a creare occasioni d’incontro e scambio tra chi il cinema lo fa e chi lo vuole vivere. Il titolo “Sulla mia pelle” di Alessio Cremonini ha dimostrato l’impatto del linguaggio audiovisivo nell’opinione pubblica, rimettendo positivamente in discussione una delle pagine più buie del nostro Paese e per questo abbiamo con tutte le nostre energie lavorato affinché la serata inaugurale fosse dedicata a questa incredibile opera».

E, allora, pronti e via da sabato con “Cinema in piazza” e  dal film di Cremonini per allargare lo sguardo anche al panorama internazionale con ospiti del calibro di Mathieu Kassovitz che riporterà in Italia il cult “L’odio”, la pellicola che per prima, nel 1995, aprì uno squarcio sulle problematiche delle banlieue, per una serata in cui i giovani e le periferie saranno i veri protagonisti; di Paul Schrader che al Casale della Cervelletta presenterà “Taxi Driver”, introdotto da Antonio Monda in una serata celebrativa della sua professione da sceneggiatore e in piazza San Cosimato la sua ultima opera come regista “First Reformed”;  di Debra Winger, candidata tre volte all’Oscar che, in occasione dell'omaggio a Bernardo Bertolucci,  presenterà “Il tè nel deserto” mentre “Io ballo da sola” verrà introdotto dal premio Oscar Jeremy Irons.

Per non dire degli autori cui saranno inoltre dedicate retrospettive come quella per Alfonso Cuarón  a San Cosimato o quella (alla Cervelletta) per il regista sudcoreano Kim Ki-Duk, il quale non potendo essere presente ha inviato un video saluto per il pubblico dei ragazzi del Cinema America in cui, tra le altre cose, dichiara: «Credo che un film, quando condiviso con altre persone in un grande cinema, possa esprimere a pieno i suoi grandi valori».

E omaggi anche a Bernardo Bertolucci, per il quale verranno proiettate dieci opere a San Cosimato presentate, tra gli altri, da Ennio Morricone, Stefania Sandrelli, Marco Bellocchio, Adriana Asti e Marco Tullio Giordana.

Ma anche a Lina Wertmüller che introdurrà l’opera “Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto” mentre Silvio Soldini omaggerà Bruno Ganz con la presentazione del film “Pane e tulipani”.

Sotto il cielo stellato di Ostia un grande omaggio a Claudio Caligari e un grande riconoscimento al territorio: verrà proiettato per la prima volta, in collaborazione con la Minerva Pictures di Gianluca Curti, il primo restauro 4K, supervisionato dal direttore della fotografia Maurizio Calvesi, de “L’odore della notte”, con partecipazione alla serata del cast e troupe del film, tra cui Valerio Mastandrea e lo stesso Maurizio Calvesi.

Omaggi anche al lavoro di Sophia Loren e  ai primi lavori di Carlo Verdone mentre la domenica di San Cosimato sarà dedicata a uno dei più grandi autori del nostro cinema contemporaneo, Paolo Sorrentino, un’occasione per rivederne l’intera filmografia attraverso le parole dei suoi più stretti collaboratori e interpreti.

Alla fine di ogni film verranno inoltre proiettati gli episodi della serie “The Young Pope”. Lo stesso giorno gli appassionati di Star Wars potranno incontrarsi al Casale della Cervelletta dove verrà proiettata l’intera saga, mentre a Ostia gli amanti del cinema di Steven Spielberg potranno rivedere i suoi film più celebri.

Per i piu piccini, ogni settimana una serata in ogni arena sarà dedicata alle famiglie e ai bambini: i classici Disney e le animazioni per bambini il venerdì al Porto Turistico e il sabato a San Cosimato, mentre la rassegna dedicata a Hayao Miyazaki e Studio Ghibli sarà il venerdì al Casale della Cervelletta.

Insomma, come dice Carocci, «il Cinema in Piazza è una grande biblioteca pubblica, in cui ogni sera tutti quelli che vivono e attraversano la città potranno consultare contemporaneamente un’opera cinematografica differente prendendola in prestito per un’unica visione collettiva sul grande schermo». Approfittatene.

SILVIA DI PAOLA

 

 

 

 

 

Spettacoli