Fatti&Storie

Potrebbero essere Ufo quelli visti dai top gun Usa

ufo

Potrebbero essere stati Ufo gli oggetti volanti che per quasi un anno sono stati avvistati dai piloti della Marina americana in servizio lungo la costa orientale degli Stati Uniti. Volavano a una velocità supersonica mai vista. I fatti, raccontati dal New York Times, risalgono ai mesi tra l’estate 2014 e la primavera 2015, durante le manovre tra Virginia e Florida della portaerei Roosevelt. Degli avvistamenti si è occupato il Pentagono. I piloti, secondo il rapporto stilato dalla Marina, hanno descritto “strani oggetti volanti”, che non assomigliavano ad aerei, compiere manovre ai limiti dell’umano: accelerare all’improvviso a velocità supersoniche, fermarsi di scatto, cambiare di colpo traiettoria.

Rapporti a Pentagono e Congresso.    Nell’inverno del 2014, due piloti stavano rientrando in coppia alla base di Virginia Beach volando affiancati a circa trenta metri di distanza quando uno di questi “oggetti” è passato in mezzo a loro. Nei racconti degli ufficiali si parla anche di oggetti avvistati molto chiaramente dai radar ma invisibili a occhio nudo, incompatibili con il più sofisticato programma di volo per droni. Nonostante i rapporti ufficiali al Pentagono e al Congresso, il dipartimento della Difesa non vuole sentir parlare di “esperienze extraterrestri” e cerca spiegazioni logiche, dagli effetti ottici al malfunzionamento degli strumenti di bordo fino a una reazione da sovraccarico neurologico legata allo stress dopo tante ore di volo.    La Marina, però, pochi mesi fa ha redatto una nuova edizione del vademecum top secret su come riportare gli avvistamenti. All’elenco sono stati aggiunti i “fenomeni aerei inspiegabili”. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie