Fatti&Storie

Bilderberg, con Gruber anche Renzi e Stefano Feltri

bilderberg

Undici temi da svolgere in quattro giorni, come “Un ordine strategico stabile”, “Cosa adesso per l’Europa?”, “Cambiamenti climatici e sostenibilità”, “Cina”, “Russia”, “Il futuro del capitalismo”, “Brexit”, “L’etica dell’intelligenza artificiale”, “I social media come arma”, “L’importanza dello spazio”, “Le minacce cyber”. Riparte così, dal 30 maggio al 2 giugno, la nuova riunione del gruppo Bilderberg che si terrà a Montreux, in Svizzera, che riunisce big di olitica, economia, industria, finanza e media. Con una novità: tra i circa 130 partecipanti, dei 23 per l’Italia ci saranno, oltre che Lilli Gruber, anche l'ex premier Matteo Renzi e il giornalista Stefano Feltri del Fatto Quotidiano.

Partecipanti. Tra i partecipanti  troviamo anche Jared Kushner, consigliere e genero di Trump, il re olandese Guglielmo Alessandro, il Presidente svizzero Ueli Maurer, i premier di Olanda ed Estonia, Mark Rutte e Juri Ratas, la leader Cdu Annegret Kramp Karrenbauer, il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire, la ministra della Difesa tedesca Ursula von der Leyen, il Presidente del Partito popolare spagnolo Pablo Casado, il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, il Ceo Microsoft Satya Nadella, il Ceo Total Patrick Pouyanne', il Ceo Ryanair Michael O'Leary, il Ceo Credit Suisse Tidjane Thiam, la Presidente del Banco Santander Ana Botin, il Presidente del World Economic Forum Borge Brende, il Presidente della Goldman Sachs International Jose Manuel Barroso, il direttore dell'Economist Zanny Minton Beddoes.

Dal 1954.   Fondato nel 1954, la riunione di Bilderberg è una conferenza annuale destinata a promuovere il dialogo tra l’Europa e l’America del Nord. Ogni anno sono invitati a partecipare tra 120 e 140 leader politici ed esperti dell’industria, delle finanze, del mondo accademico e dei media. Circa due terzi dei partecipanti vengono dall’Europa e il resto dall’America del Nord; circa un quarto sono politici e rappresentanti del governo, il resto viene da altri settori.   La conferenza è un forum per discussioni informali sulle questioni fondamentali che e il mondo si trova ad affrontare.

Regole. Le riunioni si svolgono secondo la Regola di Chatham House, che stabilisce che i partecipanti sono liberi di utilizzare le informazioni ricevute, ma non può essere rivelata né l’identità né l’affiliazione del relatore (o dei relatori), né qualsiasi altro partecipante. I partecipanti possono prendersi il tempo per ascoltare, riflettere e raccogliere idee. Non c'è alcun risultato auspicato, non vengono presi verbali e non viene scritta alcuna relazione. Inoltre, non vengono proposte risoluzioni, non si procede a votazioni e non vengono rilasciate dichiarazioni programmatiche.

Articoli Correlati
Fatti&Storie