Fatti&Storie

Rebus "Regio", Appendino apre ai sindacati

TORINO

TORINO È la settimana delle scadenze per il Regio: il 31 maggio c’è quella del consiglio di indirizzo dimissionario e, quindi, anche del sovrintendente William Graziosi. E arriva in un clima di polemiche in attesa dell’incontro con la sindaca Chiara Appendino che si è detta disponibile a un confronto coi sindacati,  per la seconda settimana di giugno. Ma serve un passo indietro: nei giorni scorsi questi ultimi hanno tuonato contro la gestione del teatro ed è arrivata una lettera anonima dei lavoratori al sovrintendente che raccontava un clima di paura interno. Intanto il direttore artistico Alessandro Galoppini si è detto non disponibile a collaborare con Graziosi,  se riconfermato. L’appello è arrivato anche dalla parlamentare Pd Silvia Fregolent rivolto al ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli. «Ormai solo la sindaca continua a difenderlo». Un primo passo è stato fatto: Bonisoli ha indicato un nuovo nome nel consiglio di indirizzo, Guido Guerzoni. Resta da sapere quello del sovrintendente.

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati
Fatti&Storie