Fatti&Storie

Vietati dal 2021 piatti di plastica e cannucce

AMBIENTE

I piatti, le posate, le cannucce, le aste per palloncini e i bastoncini cotton fioc saranno saranno vietati dal 2021. Il Consiglio dell’Unione Europea ha adottato in via definitiva la direttiva che introduce nuove restrizioni su determinati prodotti in plastica monouso. Si conclude quindi l’ultima fase legislativa dopo il via libera dell’Europarlamento. La direttiva sulla plastica monouso stabilisce norme più severe per i tipi di prodotti e di imballaggi che rientrano tra i dieci prodotti inquinanti più spesso rinvenuti sulle spiagge europee. Ogni anno fino a 12,7 milioni di tonnellate di plastica finiscono nei  mari del Pianeta. Le nuove norme vietano l’utilizzo di determinati prodotti in plastica usa e getta per i quali esistono alternative. Inoltre, vengono introdotte misure specifiche per ridurre l’uso dei prodotti in plastica maggiormente dispersi nell’ambiente. Secondo le nuove norme, i piatti, le posate, le cannucce, i contenitori per alimenti, le tazze in polistirolo espanso, le aste per palloncini e i bastoncini cotonati in plastica monouso saranno vietati entro il 2021. 
La direttiva prevede di raggiungere un obiettivo di raccolta delle bottiglie di plastica del 90% entro il 2029 (con un obiettivo intermedio del 77% al 2025); inoltre, le bottiglie di plastica dovranno avere un contenuto riciclato di almeno il 25% entro il 2025 e di almeno il 30% entro il 2030.  Secondo un’indagine della Coldiretti, in Italia un cittadino su quattro (27%) ha già evitato di acquistare oggetti di plastica monouso come piatti, bicchieri o posate mentre ben il 68% ritiene che sarebbe opportuno pagare un sovraprezzo.

Articoli Correlati
Fatti&Storie