Spettacoli

Piano City Milano invade la città

Milano/Festival

MILANO L’ottava edizione di “Piano City Milano 2019” è pronta al suo scatto di partenza. Già oggi scalda i  motori, preparandosi ad invadere, fino a domenica, quartieri, case, terrazze, grattacieli, parchi, giardini, cortili, gallerie d’arte e teatri con la sola forza della musica per pianoforte.

Stasera, alle 20.30,  offre un  antipasto per “Apple Music Live: Piazza Liberty” sfoderando sul palco di piazza Liberty dieci dei suoi artisti tra cui la pianista e compositrice Roberta Di Mario.

Domani, invece, alle 21, il pianista islandese Ólafur Arnalds inaugurerà ufficialmente il festival al Main Stage della Galleria d’Arte Moderna – Villa Reale.

Da qui inizieranno le oltre 50 ore di musica e i 450 concerti gratuiti, di giorno e di notte, di “Piano City Milano” che hanno  scelto quest’anno, come sedi principali, il Piano Center della GAM per i concerti diurni e serali, e il Piano Center della Palazzina Liberty, per quelli notturni. 

Alla GAM dopodomani, alle 19.15, arriverà tra gli altri Henri Herbert, uno dei più ricercati pianisti di boogie woogie, mentre a chiudere, alle 22.30, sarà Davide “Boosta” Di Leo, fondatore e storico membro dei Subsonica. 

Da segnalare poi l’evento di domenica, alle 16, con il concerto del pianista Emanuele Misuraca al Bosco di Rogoredo: la musica incontrerà il sociale per  riappropriarsi di una parte importante della città  che, di giorno in giorno, viene sottratto all’illegalità (Info: pianocitymilano.it).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati
Spettacoli