Fatti&Storie

Bankitalia, Visco: "Spread ora comincia a pesare"

spread

All'inizio di questa settimana lo spread italiano "era oltre 270 punti base, più del doppio del livello prevalente di inizio 2018, prima delle ultime elezioni politiche". Lo ha affermato  il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, in un intervento all'Aaron Institute for Economic Policy Conference 2019.

Tassi interesse.   "La trasmissione dei più alti tassi d'interesse sui titoli di Stato al costo dei prestiti a famiglie e imprese", ha osservato il numero uno di Palazzo Koch, "è stato finora limitato grazie all'ampia liquidità delle banche e al miglioramento dei loro bilanci. Ma segnali di tensione stanno cominciando a emergere. secondo le nostre indagini", ha proseguito il governatore, "le condizioni di credito si sono in qualche modo irrigidite, soprattutto per le piccole imprese, sulla scia dell'aumento del costo della raccolta bancaria e del deterioramento delle prospettive economiche. Nel lungo termine", ha concluso Visco, "un alto premio di rischio sui titoli di Stato finirebbe inevitabilmente l'economia reale". 

Articoli Correlati
Fatti&Storie