Fatti&Storie

Crepe e rumori molesti il giallo delle metrò che vibra

Milano

Rumori fastidiosi fino all'una di notte, soprammobili che vibrano e addirittura crepe nei muri: in diverse vie di Milano i cittadini da circa un anno lamentano disagi causati del passaggio della metropolitana. «Un fenomeno - ha spiegato in commissione l'assessore alla Mobilità del Comune Marco Granelli - non omogeneo, che interessa le linee M1 e M2, con caratteristiche differenti». Lungo la rossa i disagi si concentrano sul tratto Pagano-Conciliazione-Cadorna. Sulla verde tra Caiazzo e Loreto e in piazzale Piola. Sono 120 le segnalazioni arrivate ad Atm, che ha incaricato il Politecnico di analizzare il fenomeno e trovare soluzioni. Già da aprile sono stati installati sensori nelle case e nelle gallerie.  Parallelamente il Comune ha istituito un tavolo tecnico con Atm e Mm con una e-mail ad hoc per le segnalazioni: mta.sevi@comune.milano.it. Sono già partite azioni di mitigazione, ha aggiunto Arrigo Giana, direttore generale di Atm. Si tratta di molatura, cioè levigatura, che danno una diminuzione immediata del fenomeno, cambiando il profilo della rotaia e modificando il contatto con la ruota. Ma sulle cause per ora è buio fitto. Un’ipotesi è che ci sia un collegamento con la falda, al vaglio dei tecnici di Mm. Inutile, secondo Atm, ridurre la velocità dei convogli come richiesto dai cittadini.  Critiche dall’opposizione per il ritardo nell’affrontare il problema, segnalato da più di un anno.  Il presidente Pd della commissione Mobilità Carlo Monguzzi ha assicurato una risposta conclusiva entro luglio.

Articoli Correlati
Fatti&Storie