Fatti&Storie

Traforo Gran Sasso cresce la protesta

traforo

L'AQUILA Cresce la tensione sul traforo del Gran Sasso. Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha notificato a Strada dei Parchi una diffida a non procedere alla chiusura minacciata dal 19 maggio che «costituirebbe un atto di gravissima lesione dei diritti di libera e sicura circolazione dei cittadini». Oggi è previsto un vertice al ministero dei Trasporti, mentre il consiglio regionale dell’Abruzzo si riunirà in seduta straordinaria sulle «misure urgenti per la messa in sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso». Da ieri, intanto, per «verifiche tecniche» è stato disposto il divieto di transito a bus e mezzi pesanti tra gli svincoli L’Aquila Est e Assergi/Colledara, fino a venerdì 17 maggio.

METRO

Fatti&Storie