Sport

Valzer di panchine in A Allegri vola verso Parigi

Calcio

Sarà valzer di panchine, nessun dubbio. Cominciando da quella della Juventus che, dovesse cambiare, lancerebbe la volata a una serie di spostamenti mica male. Lo hanno capito anche i bookmakers, che di solito ci azzeccano e che ieri davano Allegri al Psg a 1,50: la permanenza del tecnico livornese a Torino seguiva a 2,50, come dire comunque che non è del tutto esclusa. In sostanza, però, si va verso la conclusione di un matrimonio che ha portato in dote cinque scudetti di fila e due finali di Champions. Nonostante il fascino (un po’ perverso) del possibile ritorno sotto la Mole, non dovrebbe però essere Conte il suo successore: ieri Agnelli avrebbe congelato l’ipotesi alla quale hanno lavorato Nedved e Paratici, vuoi perché i rapporti tra i due non si sono mai normalizzati e vuoi perché lo stesso Conte aveva avuto (parecchio) da ridire con John Elkann. Chi, allora, al posto di Allegri in caso di addio? I nomi non mancano, qualcuno ovviamente più affascinante di altri: Guardiola è il sogno (ma è sotto contratto al City), Gasperini, Simone Inzaghi e persino Mihajlovic (che Agnelli aveva già cercato dopo la fuga di Conte) restano però tra i papabili. Così come Deschamps, ct campione del mondo e bianconero dentro. 
Quanto a Conte, resta probabile il suo approdo all’Inter, dove però bisognerà liberarsi di Spalletti: qualche chance anche per un ritorno di Mourinho, occhio. In casa Milan, quasi scontati i saluti a Gattuso: Di Francesco piace, ma Leonardo si è ‘innamorato’ di Gasperini. Che vogliono tutti, ma proprio tutti: anche la Roma, per gradire. Se poi ‘Gasp’ rimarrà a Bergamo, scatteranno i piani-bis.

Domenico Latagliata

Articoli Correlati
Sport