Fatti&Storie

Rogo nella baraccopoli Ustionato un uomo di 59 anni

Roma

ROMA La bombola del gas che stava armeggiando gli è praticamente esplosa in faccia, scatenando un rogo che ha completamente distrutto la scorsa notte una baraccopoli in via Teano, nei pressi di largo Preneste. L’uomo investito dalle fiamme è un cittadino romeno di 59 anni, I.F., che viveva nell’insediamento abusivo con la sua compagna. Accompagnato prima al Vannini, poi al centro grandi ustioni dell’ospedale Sant’Eugenio, è stato medicato con una prognosi di 20 giorni.

Nessuno degli altri occupanti è rimasto ferito, ma la baraccopoli in cui vivevano circa 15 persone, tutte di nazionalità romena, è andata completamente distrutta. I carabinieri, che indagano sull’episodio, sono certi della natura accidentale dell’incendio. Dallo scorso autunno sono circa dieci i senzatetto morti a Roma mentre cercavano di scampare al freddo. Secondo una stima del Comune sono 128 gli insediamenti abusivi nella Capitale.

Articoli Correlati
Fatti&Storie