Fatti&Storie

Kim e Putin, il 25 summit a Vladivostok

NORD COREA

Tutto pronto a Vladivostok per l'arrivo, atteso domani sera, del leader nordcoreano, Kim Jong-un, che nella capitale dell'Estremo Oriente russo, incontrerà per la prima volta il presidente russo, Vladimir Putin. Dopo alcune indiscrezioni di stampa rincorsesi nella giornata, è stato il consigliere presidenziale Yuri Ushakov a confermare i colloqui, in programma per giovedì 25 aprile. Putin e Kim, a quanto riferito dal Cremlino, discuteranno degli sforzi politici e diplomatici per risolvere la questione della denuclearizzazione della penisola coreana. Al momento, non è prevista nessuna dichiarazione alla stampa al termine dei colloqui.

Primo incontro.   Quello di giovedì sarà il primo incontro al massimo livello tra i due Paesi, dopo quello di otto anni fa tra l'allora presidente russo, Dmitri Medvedev, e il padre del leader nordcoreano, Kim Jong-il; il faccia a faccia arriva due mesi dopo il fallito summit di Hanoi tra Kime e il presidente Usa, Donald Trump. Da allora i negoziati sulla denuclearizzazione sono in stallo. Secondo gli analisti, il vertice di Vladivostok non segnerà particolari passi avanti sul delicato dossier coreano, perché si tratta di un appuntamento che verrà per lo più usato da Mosca per rimarcare la sua rilevanza sui grandi dossier internazionali e da Pyongyang per dimostrare a Washington di avere altre opzioni.

Treno di Kim.    Kim arriverà sul suo treno blindato, alla stazione ferroviaria di Vladivostok, capolinea della Transiberiana. Intanto, il canale sudcoreano Kbs ha pubblicato un video della limousine di Kim già 'sbarcata' in città: si tratta di una Mercedes-Mayback classe S, nera avvistata nei pressi dell'Università federale dell'Estremo Oriente, sull'isola Russky, dove dovrebbe svolgersi il summit.   Secondo il quotidiano Chosun Ilbo, a Vladivostok è già arrivata anche Kim Ye Jeong, sorella del leader di Pyongyang, che ha controbuito ai preparativi del vertice. Non è chiaro se Kim alloggerà all'hotel 'Havana', come fece il padre,nel 2002. Per il leader nordcoreano è previsto anche un vasto programma culturale e una possibile visita alle navi e alla base della Flotta dell'Oceano Pacifico.

Articoli Correlati
Fatti&Storie