Fatti&Storie

Campidoglio: Salvini torna ad attaccare

Roma

ROMA Il pressing del leader della Lega Matteo Salvini contro l’amministrazione capitolina si è arricchito di un’ulteriore attacco. «A Roma mi sembra che c’è un sindaco che non ha il controllo della città, dei conti, della pulizia, delle strade, delle case, quindi regali non ne facciamo, la Lega non ne fa. Non ci sono comuni di serie A e comuni di serie B, se in tanti hanno dei problemi aiutiamo quelli che hanno dei problemi, non ci sono comuni più belli o più brutti». Queste le parole del vicepremier, pronunciate ieri da Pinzolo, in vista del consiglio dei ministri di oggi che avrà come ordine del giorno il decreto crescita e in particolare il provvedimento “Salva Roma” che negli ultimi giorni è stato oggetto di discussione e polemica tra Lega e Movimento 5 Stelle.

Questa volta la prima cittadina non ha risposto direttamente. Lo ha fatto la viceministra pentastelata dell’Economia, Laura Castelli: «Voglio rassicurare il Ministro Salvini, non c’è nessun “Salva Roma”, non c’è sempre bisogno di un nemico, perché in questo caso non c’è. I Comuni vanno salvati tutti». E la senatrice dei Cinque Stelle, Alessandra Maiorino, ha aggiunto: «Roma è la Capitale,  è stucchevole utilizzarla per fare campagna elettorale. Piuttosto, invece dei ricatti, diamole più poteri e risorse come stabilito da una mozione parlamentare che anche la Lega ha votato».

Articoli Correlati
Fatti&Storie