Spettacoli

Da Bel a René è Just Music Festival

Morphosis Rabih Beaini

ROMA È dedicata ai suoni di ricerca e alle contaminazioni tra la club culture e la musica sperimentale la sezione OFF del Just Music Festival. Dopo la preview del 6 aprile, che ha avuto come protagonista il re del big beat Fatboy Slim, la quinta edizione della rassegna internazionale di musica elettronica entra nel vivo oggi e domani con due serate in programma nel club La Fine di largo dei Fiorentini.
I due appuntamenti sono dedicati ai suoni globali e vedranno salire sul palco musicisti e dj che fanno della ricerca musicale in ambiti di confine il loro marchio di fabbrica, come l’americano Awesome Tape From Africa, che con i suoi tape-set fa intraprendere a chi ascolta dei veri e propri viaggi musicali in altri territori.

Fra gli artisti in scena stasera anche Juana Bel, in arte Amazon Prim, dj brasiliana di base in Italia che si sta facendo conoscere per i suoi set eclettici e imprevedibili, e gli italiani Artetetra e Babau. Domani sarà invece la volta, fra gli altri, di Rabih Beaini, musicista libanese conosciuto anche con il nome d’arte Morphosis, dagli Anni ‘90 uno dei più attenti sperimentatori di suoni elettronici. In consolle saliranno anche altri due artisti italiani, vale a dire Go Dugong e Iron Bunda. Ad accompagnare la 2 giorni ci saranno anche due focus sul Rèak e sul Po Thi, con incontri e conferenze. Just Music Festival tornerà poi il 19, sempre a La Fine, con una serata interamente dedicata alla club culture italiana. In consolle saliranno il dj e producer Lorenzo Palazzi, Ricky Montanari (uno dei più conosciuti dj di house music del mondo) e Renè.

 

STEFANO MILIONI

Spettacoli