Meteo
 


Fatti&Storie

Denunciati 74 anarchici "Fermato il Blocco nero"

TORINO

SICUREZZA Oltre 140 maschere antigas,  86 caschi, 222 torce a fuoco, una ventina di fumogeni, 10 bottiglie piene di benzina e uova con vernici. Solo una parte del materiale sequestrato nel corso del corteo di sabato, organizzato contro lo sgombero dell’Asilo di via Alessandria, che ha portato alla denuncia di 74 anarchici. Materiale detenuto dai 200 black bloc fermati in mattinata in via Aosta, dove sono stati bloccati per sei ore, mentre cercavano di raggiungere gli altri cinque spezzoni del corteo che si erano dati appuntamento in piazza Carlo Felice. Con loro avevano anche tutto l’abbigliamento da “battaglia”. «Bloccare questi delinquenti venuti da tutt’Europa è stata la svolta», ha commentato il questore Messina ritenendoli «pericolosissimi componenti del cosiddetto Blocco nero, l’ala più violenta della galassia anarco-insurrezionalista internazionale». In campo, anche per gestire gli altri eventi come la partita della Juventus e Biennale Democrazia, già presa di mira dagli anarchici, erano schierati circa 1.200 uomini delle forze dell’ordine: «Sono riconoscente ai miei funzionari e all’arma dei carabinieri, sono stati eccezionali». Plauso dal vicepremier Matteo Salvini: «Speriamo che i giudici non facciano sconti a nessuno». c.p.

Articoli Correlati
Fatti&Storie