Fatti&Storie

Terrapiattisti pretendono di non pagare il biglietto

terrapiattisti

Hanno bloccato un intercity sulla Milena-Genova per oltre un’ora sostenendo che erano «terrapiattisti, ambasciatori fuori da ogni giurisdizione planetaria e quindi il biglietto del treno non lo paghiamo». E non c’è stato modo per i controllori del Milano Ventimiglia di far ripartire il convoglio fermo alla stazione di Pavia. Alla fine la vicenda surreale è finita dai carabinieri con i quattro terrapiattisti denunciati per interruzione di pubblico servizio. Un 43enne di Verona, un 37enne di Messina, un 37enne di Savona e un 26enne di Ancona hanno ripetuto però ai carabinieri di essere «soggetti di diritto internazionale pregiuridico, Siamo ambasciatori fuori da ogni giurisdizione  e siamo “Stati” di noi stessi. Questo vostro controllo è un attacco a uno Stato libero perseguibile dalla corte mondiale».

Articoli Correlati
Fatti&Storie