Meteo
 


Fatti&Storie

"Nel corpo di Imane cromo, cadmio e antimonio"

caso ruby

Negli esami fatti su Imane Fadil "sono stati riscontrati cadmio e antimonio" e anche "valori molto superiori di cromo e molibdeno". Invece i valori di cobalto erano "bassi, non significativi". Lo ha riferito il pm Greco in conferenza stampa. "Gli esami - ha spiegato - sono stati fatti in parte sul sangue che è stato lavato due volte nel corso della degenza e sulle urine". 

Nucleo radiologico. Gli accertamenti sulla salma di Imane Fadil, la testimone del processo Ruby morta in circostanze misteriose, saranno effettuati anche con l'ausilio di speciali attrezzature messe a disposizione dal Nucleo radiologico e batteriologico dei Vigili del Fuoco, ha detto il procuratore di Milano. "Non conoscendo le cause del decesso - ha detto Greco - nulla si può escludere. Per questo, d'accordo con i legali, si è deciso di procedere con cautela ed è necessario procedere con particolari attrezzature tecniche che abbiamo recuperato anche con l'intervento dei vigili del fuoco specializzati in questo tipo di interventi. Si procederà quindi prima all'estrazione dei campioni e poi alla normale autopsia". 

Articoli Correlati
Fatti&Storie