Sport

Tutta un'altra Inter Domina il derby: 3-2

CALCIO Le misteriose vie del calcio riportano sulla Terra il Milan e riconsegnano, per una notte almeno, l’Inter alle stelle. Un’Inter trasfigurata, rispetto a quella vista contro l’Eintracht. Spalletti indovina una formazione geniale: Vecino (ispiratissimo) suggeritore alle spalle di Lautaro-Politano-Perisic. Dietro di lui, il “catenaccio” Brozovic-Gagliardini. Derby dominato: 3-2. Ma D’Ambrosio, al 96’, salva la partita. 

L’Inter comincia a riprendersi il 3° posto da subito, giocando con autorità, zolla su zolla, palla su palla. Persino Perisic è ispirato. Ed è il croato, con una iniziativa sulla destra, a servire Lautaro, che fa da sponda a Vecino sottoporta: 1-0. Il Milan ha le polveri bagnate, l’Inter macina gioco e occasioni. Nella ripresa, Gattuso mette Castillejo per Paquetà, ma Piatek non si vede, isolato (si fara notare solo per un “tacco”), mentre l’Inter riprende a bombardare: il 2-0 arriva al 51’ con una perfetta girata di testa di De Vrij. La partita qui s’accende: Bakayoko, il migliore rossonero, risponde quasi allo stesso modo, con un gran colpo di testa: 1-2. Il Milan pressa, Handanovic salva il 2-2, l’Inter si abbassa e riparte: Politano, steso in area, procura un rigore che Lautaro trasforma: 3-1, ma non è finita. Musacchio, sottoporta, al 71’ accorcia, 2-3, e c’è tempo per due salvataggi: di Handanovic su Castellejo e, al 96’, di D’Ambrosio su Cutrone.

Quest’Inter non ha bisogno di Icardi, se gioca così. Quanto al Milan, Gattuso allargale braccia, onestamente: «Inter molto meglio di noi, nel 1° tempo. Nel 2° siamo migliorati, ma non abbastanza. Ma la sconfitta più grave è stata la lite in panchina Kessié-Biglia. Mi farò sentire». I due, a fine gara, si scuseranno.

E SPALLETTI INCORONA LAUTARO
Com’è possibile che l’Inter abbia cambiato volto rispetto a giovedì sera? La risposta di Spalletti (nel finale espulso per proteste, dopo il mancato “rosso” di Conti per intervento su Lautaro) a Sky: «Dopo l’Eintracht ci hanno detto di tutto. I giocatori sono stati bravi a tirare una riga. Hanno scavato un solco». Su Martinez: «È l’attaccante di cui avevamo bisogno...»

SERGIO RIZZA
Twitter: @sergiorizza

Articoli Correlati
Sport