Fatti&Storie

Pensioni di cittadinanza pagate anche in contanti

decretone

ROMA Dopo l'accordo raggiunto con le Regioni e l'Ance sul nodo dei navigator, è arrivato nelle commissioni Lavoro e Affari sociali della Camera il pacchetto di 14 emendamenti depositato dalle due relatrici del Decretone su reddito e pensione di cittadinanza, Elena Murelli (Lega) e Dalila Nesci (M5S). Tra le novità c'è la possibilità di erogare la pensione di cittadinanza con le modalità ordinarie di erogazione della pensione e non tramite la carta del Reddito di cittadinanza. Questo significa che sotto i 1.000 euro la pensione di cittadinanza potrà essere riscossa anche cash.

Stop ai furbetti dell'Isee

Gli altri emendamenti riguardano i "working poor" che, pur lavorando, guadagnano meno del reddito di cittadinanza (780 euro). Saranno considerati alla stregua di disoccupati e così potranno essere chiamati dai Centri per l'impiego per l'offerta di un lavoro migliore. Scatta poi la stretta contro i furbetti dell'Isee con il trucco dei finti genitori single (in presenza di figli minori andrà presentato l'Isee che tiene conto della situazione di entrambi i genitori). Cambiano anche le modalità di comunicazione: i Centri per l'impiego o i Comuni potranno convocare anche con sms e mail.

METRO

Fatti&Storie