Sport

Inter eliminata La notte del disonore

Europa League

CALCIO Quando il gioco si fa duro, l’Inter si spappola. Questo ha insegnato la triste uscita dalla Champions e dalla Coppa Italia. E questo ha insegnato anche la umiliante, sconcertante resa di ieri sera negli ottavi di Europa League. I nerazzurri, contratti e impauriti come pulcini fradici, davanti al pubblico di San Siro, pur in emergenza di formazione, sono stati eliminati, sovrastati dall’Eintracht Francoforte sotto il profilo atletico, anzitutto, e poi sotto quello della semplice lucidità mentale. Il risultato, 0-1, avrebbe potuto essere ben peggiore: zero pericoli creati dall’Inter, a iosa quelli creati dagli indiavolati tedeschi.

Non c’è alibi che tenga. L’ennesima figuraccia della stagione, che a questo punto assume un aspetto terrificante, potrà essere superata e perfezionata solo da un altro, definitivo disastro: quello nel derby di domenica sera, al quale se non altro i nerazzurri si presenteranno da sfavoriti...Quanto alla partita, i tedeschi sono stati pericolosissimi fin dai primi minuti, con la traversa di Heller. Al 5’ il vantaggio di Jovic, grazie a uno spaventoso svarione di De Vrij. In cattedra è salito presto Handanovic, il migliore, per le sue grandi e frequenti parate che hanno costellato la partita. Dell’Inter, a parte lui (e Candreva), nessuno è pervenuto. Keita sperso, come Valero. Perisic inguardabile e irritante. Vecino impalpabile. Un disonore.

SERGIO RIZZA
Twitter: @sergiorizza

Articoli Correlati
Sport