Fatti&Storie

Trump ferma i voli dei 737 Boeing crolla a Wall Street

etiopia

Anche gli Usa fermano i Boeing 737 Max, dopo la tragedia in Etiopia. Il presidente americano, Donald Trump, ha ordinato che i velivoli non si levino in volo. L'ordine ha "effetto immediato". Il titolo di Boeing a Wall Street affondato subito dopo l'ordine del presidente: l'azione perde il 2,5% a 366,14 dollari per azione. 

Scatole nere. Intanto le autorità tedesche si sono rifiutate di esaminare le scatole nere del Boeing precipitato il fine settimana scorso in Etiopia. Era stato un portavoce dell'Ethiopian Airlines a riferire che le registrazioni di quanto accaduto sul volo sarebbero state inviate in Germania. "Hanno un nuovo software, che non siamo in grado di leggere", hanno fatto sapere i tedeschi.    Nel 2018 la multinazionale tedesca Siemens stipulò una partnership con Boeing, in virtù della quale si impegnava a sviluppare software per la compagnia produttrice di aereo. L'intesa tra la multinazionale e Boeing data almeno dal 2012.

Articoli Correlati
Fatti&Storie