Fatti&Storie

Rimossa “Vota Garibaldi" Stava lì da 70 anni

Roma

ROMA. «Questa mattina il nostro territorio sconta un insulto gravissimo alla sua memoria storica e all'identità democratica cittadina. Senza nessuna logica, una squadra del decoro urbano di Roma Capitale ha cancellato la storica scritta del Fronte Popolare “Vota Garibaldi” in via Basilio Brollo alla Garbatella che era lì da circa 70 anni». La denuncia viene da Amedeo Ciaccheri, presidente del Municipio Roma VIII.  Si tratta di «una scritta murale risalente alla campagna elettorale per le elezioni del primo parlamento repubblicano» spiega il mini-sindaco che aggiunge: «Eppure accanto alla scritta, coperta una pensilina messa lì per non farla rovinare dalla pioggia, c’è una targa in marmo che ricorda il restauro effettuato pochi anni fa della scritta storica». «La rimozione è dovuta all’errore di un addetto della ditta appaltatrice - ha spiegato ieri il Comune in una nota - del servizio per il decoro urbano: recatosi sul posto su richiesta della Polizia Locale, per cancellare dei graffiti ingiuriosi, di propria iniziativa ha rimosso anche quella storica scritta». Il dipartimento interessato - conclude la nota - ha già avviato le procedure per ripristinarla mediante un appropriato restauro».

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie