Fatti&Storie

La nuova Alitalia resta ancora in stallo

Alitalia

La nuova Alitalia ancora non decolla. Non ci sarà l'audizione dei commissari straordinari di Alitalia Daniele Discepolo, Enrico Laghi e Stefano Paleari, prevista per domani in Commissione Trasporti della Camera. La riunione è stata infatti sconvocata.  L'amministratore delegato di Ferrovie, Gianfranco Battisti, volerà nei prossimi giorni alla volta di Atlanta, dove ha il suo quartier generale la Delta Airlines con cui sono in corso trattative per far partire la nuova Alitalia, come  confermano fonti vicine al dossier. L'obiettivo sarebbe quello di chiudere al più presto: c'è tempo fino al 31 marzo per presentare il piano industriale della nuova compagnia. 

Delta mette poco.  Dalle ultime indiscrezioni è emerso che Delta intenderebbe investire subito tra i 100 e i 150 milioni, cifra considerata insufficiente perché corrisponde a un massimo del 15% del capitale di New Alitalia. Il prestito ponte per Alitalia scade a giugno. Ancora molto incerto invece l'impegno di EasyJet. Su Alitalia "vedremo, le parti interessate si stanno muovendo su questo, sul piano industriale. Vediamo se troveranno dei partner", aveva detto ieri  il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, arrivando al vertice Ecofin a Bruxelles, alla domanda se la partita si riuscirà a chiudere entro fine marzo. Tria non aveva neanche risposto alla domanda se un coinvolgimento di Fincantieri sia ipotizzabile. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie