Spettacoli

Il Rigoletto sui tacchi firmato da Aliverta

Milano/Lirica low cost

MILANO Un Rigoletto sui tacchi come mai si è visto. Perché così ha interpretato il protagonista della celebre opera di Giuseppe Verdi, “Rigoletto”, il 35enne regista Gianmaria Aliverta che lo metterà in scena venerdì, alle 20, e domenica, alle 15, allo Spazio Teatro 89, con una prova generale aperta a giovani e anziani programmata per mercoledì, alle 15. 

«Il mio Rigoletto  - spiega - sarà un travestito che organizza i festini dell’alta società finanziaria per il Duca e procaccia a lui e ai suoi ospiti escort giovani e belle. La sua deformità coincide con l’esigenza di vestire abiti femminili. E ciò  gli causa derisione e umiliazione. Viene  concepito come mero oggetto sessuale, benché lui non si prostituisca». 

«Da ciò - prosegue il regista - nasce il suo odio verso la società che  lo schernisce, ma che di lui ha bisogno. Un odio che lo condurrà verso il baratro trascinando dietro di sé la figlia che tanto ha cercato di proteggere, ma a cui ha solo sottratto la libertà individuale». 

Tutto giovane e con voci promettenti è il cast che va da Alessio Verna, nel ruolo del titolo, a Sabrina Sanza, da Davide Tuscano a Carlo Andrea Masciadri, accompagnati da un organico orchestrale di 41 elementi diretti da Nicolò Jacopo Suppa.

Un allestimento singolare che, per la stagione lirica 2018/2019 dell’Associazione VoceAllOpera, mette in campo biglietti  low cost rispetto alla media dell’opera lirica: si va infatti da 25 a 20 euro, prezzo quest’ultimo del ridotto under 25 e over 65 (Info: voceallopera.com).

ANTONIO GARBISA

Spettacoli