Sport

Chi è lo sloveno Celar lanciato da Ranieri

Campionato

CALCIO Dall'esordio di Claudio Ranieri sulla panchina della Roma, a quello di Zan Celar su un campo di Serie A. Il primo era scritto già da qualche giorno, da quando il tecnico testaccino è stato chiamato a rimpiazzare Di Francesco, il secondo del tutto inaspettato, anche se le numerose assenze in casa giallorossa avevano fatto presagire ad alcune convocazioni direttamente dal vivaio della Primavera, cinque per l'esattezza: Semeraro, Cargnelutti, Pezzella, Riccardi e Celar.

Così è toccato proprio allo sloveno classe '99 il debutto nel calcio dei grandi, dopo quello del classe 2001 Alessio Riccardi il 14 gennaio nella gara di Coppa Italia contro la Virtus Entella. Pochi minuti per entrambi, ma quanto bastano per vivere quelle emozioni che ogni bambino sogna da quando inizia a calciare un pallone. Fuori quota nella Primavera di Alberto De Rossi, Celar in questa stagione ha messo a segno la bellezza di 22 gol in 19 partite, ritagliandosi il ruolo di imprescindibile nella Roma dei "baby".

Arrivò nella Capitale da oggetto misterioso nell'estate del 2017, scelto da Monchi (ormai ex ds giallorosso) e pagato 1 milione di euro al Maribor: la sua prima stagione non è stata delle più entusiasmanti, quasi paragonabile a quella di Edin Dzeko, lui che dell'attaccante bosniaco sembra avere proprio le stesse peculiarità. Fisico, potenza, movimenti e atteggiamenti in campo praticamente identici, e quel fiuto del gol degno solo dei grandi attaccanti. Ma dopo un'annata passata a trovare la giusta forma fisica e soprattutto la fiducia nei propri mezzi, Celar è definitivamente esploso. Se Di Francesco, però, non l'avevo mai fatto aggregare ai più grandi, Ranieri non ci ha pensato un attimo e vista soprattutto l'assenza di Dzeko ha deciso di portarlo con sé. E al minuto 86 ecco anche il debutto, con una responsabilità importante visto che una Roma impaurita stava difendendo con i denti il 2-1 in inferiorità numerica. Pochi i palloni toccati da Celar, ma una buona dose di sacrificio al fianco di El Sharaawy. La Roma ha vinto e ha scoperto Zan Celar, altro giovane promettente del vivaio giallorosso. La sua avventura nel calcio dei grandi è appena iniziata.

AGI

Articoli Correlati
Sport