Sport

Inter-Spal 2-0 I nerazzurri tengono il passo

Calcio

CALCIO Doveva vincere ed ha vinto, mettendo punti importanti in cascina. L’Inter non fallisce: batte 2-0 la Spal e si porta a 50 punti, a meno uno dal Milan, avversario domenica prossima in un derby che s’annuncia al cardioplama.
I nerazzurri faticano ma centrano l’obiettivo: non poteva andare diversamente in concomitanza con i festeggiamenti per i 111 anni di storia del club. La partita è tesa, nervosa, e così resta dopo che il primo tempo si chiude a reti inviolate: il gol che allontana la crisi interista arriva solo al 70’: assist in area di Lautaro per Politano che di sinistro batte Viviano con la decisiva deviazione di Bonifazi. Nove minuti dopo i milanesi raddoppiano: tiro dalla distanza di Cedric, Gagliardini di destro ribadisce in porta. Intanto il caso Icardi continua: ieri l’attaccante non si è nemmeno presentato in tribuna per seguire la gara (dopo i fischi che gli erano stati riservati nelle precedenti occasioni). Lo scontro tra club e giocatore prosegue, dopo il no al rientro in gruppo e gli incontri tra l’ad Beppe Marotta e l’entourage del giocatore per cercare di risolvere la situazione: chi rischia di rimetterci è l’Inter, che giovedì sarà impegnata nel ritorno contro l’Eintracht in Europa League e sarà senza punte di ruolo (Lautaro è squalificato). Marotta comunque ha voluto gettare acqua sul fuoco:  «Icardi? C'è grande ottimismo che la situazione si risolva. E’ giusto che la società mantenga un atteggiamento intransigente, ma restiamo comunque una famiglia governata dal buon senso. Se dovessimo passare per le vie legali sarebbe un grosso fallimento».  

Articoli Correlati
Sport