Sport

Silurato Di Francesco la Roma passa a Ranieri

Calcio

CALCIO Alla fine è successo: la Roma ha presentato il conto ad Eusebio Di Francesco che ha pagato con l’esonero una stagione con tutti i parametri vitali al minimo.
L’allenatore rientrato da Oporto ha guidato regolarmente l’allenamento: ma dopo la riunione a Trigoria con i dirigenti giallorossi (Baldissoni, Fienga, Monchi e Totti) è arrivata la decisione. Mentre questo articolo viene scritto l’avvocato Mattia Grassani è a Trigoria per trattare la successione al tecnico abruzzese: l’erede designato è Claudio Ranieri, che atterrerà a Fiumicino oggi alle 12.55. Per lui contratto di tre mesi. Tra gli altri papabili consultati dal club Roberto Donadoni (che ha smentito)  Pauolo Sousa (che nell’attesa si è accasato al Bordeaux), Blanc e Panucci. Per Ranieri, che è a Londra, si tratta di  un ritorno dal sapore irresistibile: l’allenatore (che ha vinto una Premier League  con il Leicester nel 2015-2016) ha già guidato la Roma dal 2009 al 2011. Nella stagione 2009-2010 subentrò al dimissionario Spalletti e sfiorò lo scudetto, vinto poi dall’Inter del triplete. Si dimise poi il 20 febbraio 2011 dopo la sconfitta per 4-3 contro il Genoa. Da lui, per queste dodici partite rimanenti, la Roma si aspetta concretezza, al netto di una rosa costruita male (un fatto  ormai accertato). Ranieri, esonerato dal Fulham il 28 febbraio, dirigerà il primo allenamento a Trigoria questo pomeriggio.

Articoli Correlati
Sport