Fatti&Storie

Renco, un progetto di centrale in Armenia

Energia

Renco ha sviluppato, in collaborazione con il Governo della Repubblica di Armenia, un progetto in partnership pubblico-privata per la progettazione, costruzione e gestione venticinquennale di una centrale elettrica a ciclo combinato da 253 MW a Yerevan (Armenia), da finanziarsi mediante Project Financing. Simest, società che con Sace costituisce il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo Cdp – ha fatto il suo ingresso nel capitale della Renco Power Cjsc, newco di diritto armeno del Gruppo pesarese Renco, attivo come general contractor nei settori dell’energy Oil & Gas e infrastrutture civili ed industriali. Si tratta di un investimento in equity - pari in totale a 12,5 milioni di dollari - che si aggiunge ai vari interventi che il Polo Sace Simest ha effettuato in passato in favore dell'azienda pesarese, fornendo garanzie per l'aggiudicazione di commesse in diversi mercati: oltre alla stessa Armenia, anche Mozambico, Kazakistan e Albania.

Centrale. La centrale, nei pressi della capitale Yerevan, è basata sulle ultime e più avanzate tecnologie Siemens, e contribuirà ad aumentare l'efficienza della produzione di energia elettrica, a ridurre i costi del gas naturale e le emissioni di gas serra. Il progetto è il più grande intervento “green field” in project finance della storia della Repubblica di Armenia e riveste un’importanza strategica per il Paese, considerando che due terzi dell'elettricità prodotta in Armenia è generata da combustibili importati e che la produzione di energia è principalmente ottenuta con l’utilizzo di centrali termiche a bassa efficienza energetica ormai obsolete.

 

Articoli Correlati
Fatti&Storie